E-Commerce in Ferie, consigli prima di partire

Agosto si avvicina e, quindi, anche ferie estive: chi non vede l’ora di chiudere il pc e stendersi sulla spiaggia?

Purtroppo dobbiamo avvisarvi che questo non vale per un E-Commerce Manager e per il suo E-commerce: parliamo, infatti, di un settore che non ha periodi di ferie e anzi deve organizzarsi per tempo per intercettare tutte le richieste che gli utenti fanno nei periodi di vacanza.

Scordatevi di scrivere “Siamo chiusi per ferie ci vediamo a Settembre su tutte le pagine”. Se per caso un nuovo utente capita su una vostra pagina, vi assicuro che sarà la prima e l’ultima volta nella maggior parte dei casi.

Preparatevi quindi ad organizzare una strategia anche se i vostri fornitori chiudono. In primo luogo cercate di capire chi chiude e per quanto tempo. I corrieri? I fornitori del Dropshipping? I vostri fornitori classici online e offline? Chiude l’azienda che fa logistica?

Fatta questa piccola lista, metteteci a fianco le date e cercate di incastrare i periodi dove si coinvolgono la maggior parte delle chiusure e, visto che ve le meritate, aggiungeteci anche le vostre.

Una volta stabiliti i momenti più critici iniziate 15 giorni prima a segnalare sul sito che nelle tal date ci saranno dei ritardi. NON DELLE CHIUSURE, DEI RITARDI.

Inviate anche una newsletter dedicata a tutti gli utenti dove segnalate queste date e, per evitare che il sito si fermi, organizzate delle promozioni proprio in quel periodo con la consegna che si allunga di 2/3 giorni. Magari fate un bel trasporto gratuito, visto che sarete un po’ in ritardo.

Se potete, segnalate le lentezze anche sui vostri canali social e in tutto il sito in modo che tutti capiscano che ci saranno dei rallentamenti e, sempre se potete, anche nei pacchi del periodo precedente alle ferie.

Un consiglio: se rientrate Lunedì, non comunicate che le spedizioni verranno riprese nello stesso giorno, altrimenti tutti i vostri clienti capiranno che tutte le spedizioni ripartiranno Lunedì mentre, vi auguro, saranno solo una parte. Chiarite bene che il disagio durerà al massimo 48 ore. Meglio essere chiari che raccontare frottole!

Organizzate anche una bella grafica in tema con il periodo: farà sembrare il sito più fresco e aggiornato.

Per concludere, controllate che il sito sia perfettamente fruibile per i device mobile. In ferie i vostri clienti vi visiteranno principalmente dallo smartphone oppure dal tablet.

Detto tutto ciò vi auguriamo buone vacanze!