Google Search Console: il tool gratuito essenziale per il tuo progetto.

Google Search Console: il tool gratuito essenziale per il tuo progetto.


In un mondo dove tutto ha un prezzo, Google Search Console è uno strumento gratuito e per di più utilissimo, ma ciò nonostante sottovalutato. Capirai quanto è prezioso quando avrai letto questo post fino in fondo. Ma cominciamo dall’inizio.

Google Search Console: cos'è e a che cosa serve?

Search Console è un tool di Google che, in estrema sintesi, consente di monitorare e analizzare lo stato di indicizzazione e posizionamento del tuo sito web o del tuo blog sulla SERP, la pagina dei risultati del motore di ricerca. In poche parole, Search Console ti dice se il tuo sito piace a Google, ti suggerisce che cosa potresti migliorare e ti segnala eventuali problemi, risolti i quali il tuo sito spiegherà le vele al vento del successo. 

Google Search Console è uno strumento irrinunciabile ai fini dell’ottimizzazione SEO ed è utile a tutti coloro che possiedono o gestiscono un sito web. Ovviamente i professionisti del marketing digitale, gli esperti SEO e gli amministratori di siti web non possono farne a meno e devono conoscerlo a fondo se vogliono sfruttarne appieno le potenzialità. Ma anche chi ha semplicemente un’attività commerciale e non utilizza Search Console per lavoro dovrebbe conoscerne almeno le funzioni principali, se non altro per capire se il proprio sito è ben indicizzato e ottimizzato in ottica SEO.

Come si accede?

Semplice: dal tuo account Google. Non c’è bisogno di crearne uno nuovo. Una volta dentro, la prima cosa da fare è aggiungere la proprietà del sito seguendo la procedura indicata. Poi, conclusa la verifica della proprietà, devi aspettare un paio di giorni prima che il motore di ricerca inizi a scansionare il tuo sito. 

Cosa fa esattamente Google Search Console?

Molte cose interessanti, tutte finalizzate alla crescita del tuo sito web. Qui sotto illustrerò alcune delle sue funzioni principali, quelle che devi assolutamente conoscere e che puoi iniziare subito a sfruttare a tuo vantaggio. 

Metriche per analizzare il rendimento del sito

Innanzitutto, Google Search Console ti mostra tutta una serie di metriche che ti permettono di analizzare la performance del tuo sito: 

  • click totali ovvero quanti click ha ricevuto il tuo sito in un determinato arco temporale 
  • impressioni totali vale a dire quante volte un utente ha visualizzato il tuo sito nella SERP
  • CTR (click-through rate) o la percentuale di utenti che, dopo essersi imbattuti in un link al tuo sito, ci hanno cliccato sopra.

Inoltre, attivando determinati filtri, puoi scoprire quali keywords portano traffico sul tuo sito, che tipo di dispositivo è stato usato per accedervi (desktop, tablet o cellulare), quali sono le pagine più visitate, da quali paesi provengono gli utenti, in quali date il tuo sito ha riscosso maggiore successo. 

Verifica di indicizzazione 

Google Search Console passa ai raggi X anche l’indicizzazione del tuo sito web. Così saprai se Google riesce a trovare il tuo sito e a scansionare le pagine. Se alcune pagine non dovessero essere indicizzate, potrai prendere i dovuti provvedimenti e iniziare a portarvi traffico. Inoltre, ogni volta che modifichi la mappa del tuo sito, puoi inviarla nuovamente a Google per comunicare al bot che il tuo sito ha una nuova configurazione e che quindi va nuovamente scansionato. 

User experience 

In Google Search Console trovi anche una sezione dedicata alla user experience. Qui scoprirai se per gli utenti del web navigare nel tuo sito è un’esperienza utile e piacevole oppure no. Il che è di fondamentale importanza per l’appeal del tuo sito, dato che una buona user experience migliora il posizionamento sulla SERP e fa aumentare il traffico e le conversioni. Ma come si misura una buona user experience? Google Search Console tiene conto della velocità di caricamento delle pagine, della loro stabilità, della leggibilità del testo e di molti altri aspetti tra i quali spicca un fattore di ranking di prim’ordine: la mobile friendliness. Non dimentichiamo, infatti, che in tutto il mondo più della metà degli utenti del web naviga in rete da mobile.

Link esterni

Google Search Console ti mostra anche i siti che rimandano al tuo sito web tramite link. I link esterni sono un fattore di ranking molto importante, perché danno valore al tuo sito e ne migliorano il posizionamento sulla SERP. Essere citati da siti autorevoli rende autorevole anche te, sia agli occhi degli utenti che agli occhi di Google.

Alert in caso di problemi

Google Search Console ti invia una notifica ogni volta che rileva un problema tecnico, una sanzione, la presenza di spam e malware sul tuo sito. Il che è determinante per la sua sicurezza e per il suo perfetto funzionamento.

Conclusione

L’elenco delle funzionalità e dei vantaggi di Google Search Console non finisce qui. Ad esempio, forse non sai che puoi collegarlo a Google Analytics, un altro considerevole componente della grande famiglia dei tool di Google. In questo modo, avrai tutti i dati in un unico posto. Insomma, come ho affermato all’inizio, molti sottovalutano l’utilità di Google Search Console. Non fare anche tu questo errore, dagli l’importanza che merita. Vedrai, ti semplificherà la vita, darà una marcia in più al tuo sito web e presto ti accorgerai di non poterne più fare a meno. Se vuoi saperne di più, contattami: Search Console è il mio pane quotidiano. 

Cosa aspetti ad attivarlo?

Consulenza alle PMI

Sei interessato a seguire uno dei miei corsi di E-commerce?
Hai un progetto di e-commerce in partenza e hai bisogno di consulenza?
Hai già un sito e vorresti scoprire come sta andando?
Contattami! Specificando a cosa sei interessato