0Oggetti(s)

Il tuo carrello è vuoto.

Product was successfully added to your shopping cart.

Il mio video di Natale preferito... per una compagnia aerea

I miei corsi di Web Marketing hanno sempre una serie di ore dedicate al modo di youtube. Questo perché lo trovo uno strumento davvero potentissimo per la diffusione del proprio brand. Noi in agenzia siamo talmente convinti dell'importanza strategica di questo social che gestiamo internamente la produzione dei video e delle fotografie.


Il mio video di Natale preferito... per una compagnia aerea

Il periodo di Natale si presta molto bene allo sviluppo di campagne di comunicazione con un occhio particolare ai sentimenti e allo spirito natalizio... o per lo meno per me è davvero così.

Anche per questa ragione, durante i corsi di Web Marketing che si tengono in questo periodo, non perdo mai l'occasione di far vedere qualche video interessante utilizzato come attività pubblicitaria.

Il video che preferisco è sicuramente quello della WestJet.

Questa compagnia si occupa di voli interni in Canada. Ora io non riesco ad immaginare nulla di più triste di un volo interno nel periodo di Natale. Immaginate la vigilia di Natale su un volo interno.

In questo video, datato 2013, si vede un pacco che viene posto nell'area di check in di un aereoporto. Il pacco è in realtà un sistema per fare il controllo della carta d'imbargo. Quindi, quando viene letto il codice a barre vengono resi disponibili tutti i dati del passeggero.

A questo punto un bambino, Colin, fa leggere la propria carta d'imbargo dal sistema insieme alla mamma. All'improvviso un bellissimo Babbo Natale appare e, chiamando il bambino per nome, chiede a lui e ai suoi genitori cosa vogliono per Natale. Il bimbo vorrebbe un bel tranino Thomas... i genitori un "Big TV"!

Di seguito si crea una fila di persone che preferisce utilizzare questo sistema piuttosto che passare dalle addette all'imbargo. Il motivo è chiaro: parlare con Babbo Natale. Ci sono si a grandi, bambini e anziani che non perdono l'occasione di scambiare due chiacchiere con il caro vecchio eroe del Natale.

Insomma: abbiamo delle persone su un aereo in partenza, i loro nomi e cognomi e quello che vogliono per Natale. Cosa pensano di fare in WestJet?

Chiaro: preparare i regali desiderati durante il volo interno.

La scena si sposta sull'aereoporto d'atterraggio e le persone iniziano a fare la fila intorno al ritiro bagagli (allestito in modo impeccabile) ma, al posto dei bagagli, arrivano dei pacchi regali. Sui pacchi ci sono i nomi delle persone che, dopo un momento di titubanza, decidono di prendere i pacchi. Dentro ci sono i regali che hanno chiesto a Babbo Natale.

Il tutto si trasforma in una festa con persone che ridono, piangono e si commuovono scambiandosi sorrisi e abbracci. Alla fine arriva anche il Big TV dei genitori di Colin.

Cosa si può imparare da questa azione di marketing non convenzionale?

  • In primo luogo mi piace sottolineare le differenze fra quello che avviene con WestJet e il nulla che avviene dalle altre compagnie aeree nello stesso aereoporto.

  • Il fatto che questo video, tutto sommato, credo che non sia costato un'enormità perchè non ci sono effetti speciali o altro.

  • La considerazione che le persone amano questo periodo dell'anno e non si tirano indietro quando si tratta di chiedere un regalo di Natale.

  • Tutto sommato chiedono oggetti semplici, abbiamo anche una persona che chiede delle mutande e dei calzini.

  • Il video, nonostante sia datato 2013, ogni anno, soprattutto sotto le feste natalizie, riceve migliaia di nuove visualizzazioni.

  • Oggi il video ha oltre 48 milioni di visualizzazioni e può considerarsi virale.

A vostro parere l'investimento fatto per i regali, per il video ecc.. è stato ripagato dalla notorietà acquisita del brand?

Fatemi sapere cosa ne pensate.

Altre notizie dalla stessa categoria: Blog

Vuoi dire la tua? Scrivi un commento

I commenti possono essere scritti solo dagli utenti registrati. Puoi, loggarti qui oppure registrarti al sito.