Allarme Digital Skimming: Centinaia di Siti E-commerce nel Mirino dei Cyber Criminali

Le autorità di sicurezza informatica in Europa e negli Stati Uniti lanciano l’allarme dopo aver identificato 443 siti e-commerce compromessi da attacchi di Digital Skimming. Questo tipo di frode online, noto anche come e-skimming o online card skimming, ha l’obiettivo di rubare i dati delle carte di credito o di pagamento dai visitatori di siti web.

Indice

Origini del Digital Skimming: Come Avvengono gli Attacchi

Il digital skimming è una forma sofisticata di frode informatica in cui i criminali rubano i dati della carta di credito o di pagamento dai visitatori di un sito web. Gli aggressori utilizzano iniezioni di codice maligno per raccogliere i dati dai moduli di pagamento esistenti o per indirizzare gli utenti verso pagine di checkout contraffatte. Una volta ottenuti i dati, i criminali possono effettuare acquisti fraudolenti o rivendere le informazioni sul mercato nero. Gli attacchi di skimming digitale avvengono sfruttando le vulnerabilità nelle librerie JavaScript e nelle applicazioni di terze parti di un sito web.

Impatto Commerciale: Danni alla Reputazione e Sanzioni Normative

Un esempio famoso di attacco di skimming digitale è stato il caso di British Airways, dove gli aggressori hanno modificato il JavaScript del sito per raccogliere informazioni di pagamento senza il consenso degli utenti. Gli impatti commerciali di tali attacchi possono essere devastanti: la reputazione e la fiducia dei consumatori vengono compromesse, portando a una diminuzione dell’interazione con l’azienda e alla perdita di potenziali clienti. Inoltre le norme a tutela della privacy e dei consumatori possono scattare per colpire le aziende che non riescono a proteggere adeguatamente i dati degli utenti.

Difendersi dal Digital Skimming: Strategie per Utenti e Aziende

Per difendersi da attacchi di Digital Skimming, gli esperti consigliano una serie di misure. Gli utenti si possono difendere mantenendo i propri sistemi aggiornati e installare software anti-malware. Le aziende, invece, devono adottare una strategia più avanzata, inclusa la revisione periodica del software, l’uso di firewall per bloccare il traffico malevolo e il monitoraggio costante delle attività sospette.

Anche queste tradizionali soluzioni di sicurezza online, come i firewall, rischiano di essere ancora insufficienti contro gli attacchi di skimming digitale. Alcune aziende, perciò, scelgono di eseguire una scansione statica del loro sito web, ma spesso non si rendono conto che questa metodologia non tiene conto della natura dinamica del codice degli skimmer. Altre soluzioni, come il sandboxing, possono causare problemi durante lo sviluppo del sito e interrompere i processi di aggiornamento.

I criteri di sicurezza dei contenuti (CSP) sono spesso considerati la prima linea di difesa da parte degli esperti di sicurezza web: originariamente progettati per proteggere contro il cross-site scripting, i CSP da soli non sono però sufficienti a prevenire l’iniezione di skimmer in un sito web, soprattutto se un dominio, considerato affidabile, viene compromesso. Inoltre, la gestione dei CSP può risultare complessa e richiedere sforzi intensivi.

Una soluzione più moderna e efficace per la sicurezza del lato client è il monitoraggio continuo, combinato con il blocco mirato di JavaScript attraverso CSP e la mitigazione del lato client (CSM). Questo approccio identifica automaticamente il codice dannoso e comportamenti anomali, applicando controlli specifici per prevenire il furto o la divulgazione non autorizzata di dati sensibili.

Conclusioni

Anche se l’Italia non è stata coinvolta direttamente nelle indagini recenti, gli esperti avvertono che il Digital Skimming è una minaccia globale e le aziende dovrebbero mantenere alta la guardia. Le autorità italiane sono attive nella prevenzione e nel contrasto delle attività illecite online, ma la vigilanza continua è essenziale per proteggere sia gli utenti che le imprese da questo tipo di attacchi che si fanno sempre più sofisticati.

Consulenza alle PMI

Sei interessato a seguire uno dei miei corsi di E-commerce?
Hai un progetto di e-commerce in partenza e hai bisogno di consulenza?
Hai già un sito e vorresti scoprire come sta andando?
Contattami! Specificando a cosa sei interessato






    Quanto fa 4 + 2