L’ECommerce Europeo tra Inflazione, Sfide Politico-Normative e Nuovi Orizzonti Digitali nel 2024

Il panorama dell’eCommerce in Europa ha vissuto un periodo dinamico nel corso del 2023, caratterizzato da una crescita del fatturato B2C che ha raggiunto i 899 miliardi di euro, seppur con un tasso di crescita più moderato rispetto all’anno precedente. Gli scenari per il 2024 sono promettenti, con un previsto recupero dell’8% e un valore stimato di 975 miliardi di euro. Andiamo ad esplorare le dinamiche cruciali, le variazioni regionali e le sfide che caratterizzano il panorama dell’eCommerce in Europa, con un focus particolare sulla situazione italiana.

Indice

Impatto dell'Inflazione e Ripresa nel 2023

Il 2023 ha visto un rallentamento della crescita dell’eCommerce, influenzato in parte dallo shock inflazionistico, con un calo del tasso di crescita reale del -2%. Tuttavia, nel 2024, con il declino dell’inflazione, ci si aspetta una ripresa con un aumento previsto del 2%. Il Pil generato dall’eCommerce mostra una crescita significativa, rappresentando il 4,68% del totale nei 37 paesi europei occidentali, il 3,84% nell’Unione Europea e il 2,72% in Italia

Tecnologie Emergenti e Sostenibilità come Motori di Crescita

Il rapporto dell’European eCommerce Report 2023 che eCommerce Europe ed EuroCommerce hanno pubblicato a fine settembre 2023 (realizzato dal Centre for Market Insights della Amsterdam University of Applied Sciences sui dati di 37 paesi) identifica i progressi tecnologici, come il 5G e la realtà aumentata, insieme a nuove soluzioni di acquisto, come opportunità per una maggiore penetrazione dell’eCommerce e per attenuare le disparità regionali. Un aspetto rilevante è la crescente domanda di un’eCommerce più sostenibile, che si concentra su consegne e resi efficienti e modelli di consumo ecologici.

Differenze Regionali e Dominio dell'Europa Occidentale

Le differenze regionali nell’uso di internet e negli acquisti online sono evidenti, con l’Europa occidentale che si conferma come la regione più proficua, contribuendo al 67% del fatturato totale B2C nel 2023. Al contrario, l’Europa orientale mostra tassi di crescita più elevati, ma detiene solo il 2% del fatturato totale.

Sfide Legate alle Elezioni Europee e al Contesto Politico

Le elezioni europee imminenti aggiungono un elemento di incertezza, poiché la polarizzazione potrebbe influenzare l’orientamento normativo dell’UE per gli anni a venire. Il settore dell’eCommerce si prepara ad affrontare sfide legate alla conformità alle nuove norme europee e nazionali, richiedendo maggiori investimenti.

Tendenze Specifiche del Mercato Italiano

In Italia, l’eCommerce ha sperimentato una crescita più contenuta, influenzata dall’inflazione e dalla forte presenza dei servizi. Tuttavia, il presidente del Consorzio Netcomm, Roberto Liscia, sottolinea alcune tendenze specifiche del mercato italiano, come la preferenza per prodotti locali, l’importanza del commercio mobile (chiamato anche mCommerce, comprende qualsiasi transazione monetaria completata utilizzando un dispositivo mobile, come un telefono cellulare o un tablet) e la crescente attenzione all’impatto ambientale degli acquisti.

Conclusioni

L’eCommerce in Europa sta attraversando un periodo di trasformazione, con sfide e opportunità differenziate per ciascuna regione. Le tendenze emergenti, l’adozione di tecnologie avanzate e l’attenzione alla sostenibilità delineano il futuro dell’eCommerce in un contesto in continua evoluzione. Le imprese sono chiamate ad adattarsi per rimanere competitive e rispondere alle esigenze di consumatori sempre più informati ed esigenti

Consulenza alle PMI

Sei interessato a seguire uno dei miei corsi di E-commerce?
Hai un progetto di e-commerce in partenza e hai bisogno di consulenza?
Hai già un sito e vorresti scoprire come sta andando?
Contattami! Specificando a cosa sei interessato






    Quanto fa 4 x 1