BigCommerce, una nuova realtà digitale

Nel vasto panorama delle piattaforme digitali per le vendite online, BigCommerce sta emergendo come una realtà da tenere d’occhio. In un mercato competitivo da sempre dominato da nomi come Woo Commerce, Salesforce, Magento e Shopify, BigCommerce è riuscito nell’impresa di guadagnarsi una la sua fetta di attenzione tramite una strategia di marketing chiara. Tuttavia, il percorso non è stato privo di sfide e alti e bassi. In questo articolo, esamineremo la crescita di BigCommerce e le sue prospettive future secondo il punto di vista di Brent Bellm, CEO dell’azienda.

Indice

Il ritorno alla normalità: Andamento finanziario e recenti sviluppo

Negli anni dell’emergenza pandemica, il settore dell’e-commerce ha sperimentato un’enorme sviluppo, ma tale crescita ha gradualmente rallentato nel contesto di un ritorno alle abitudini d’acquisto pre-pandemia e influenze economiche globali. BigCommerce, società quotata in borsa dall’Agosto 2020 con una capitalizzazione di mercato di 779 milioni di dollari, ha vissuto un percorso altalenante. Dopo una crescita importante delle azioni che in breve tempo ha portato il prezzo da 70 a 130 dollari nel giro di un mese, la società ha affrontato una brusca ricaduta che si è poi conclusa stabilizzandosi intorno ai 10 dollari.

Questo andamento ha trovato riscontro anche in altre realtà veterane del settore, come Shopify, Amazon ed Etsy.

In risposta a queste fluttuazioni, BigCommerce ha sottolineato come le pressioni macroeconomiche stiano colpendo l’industria dell’ecommerce e delle vendite al dettaglio in generale.

Nonostante queste sfide, Brent Bellm si mostra ottimista riguardo alle prospettive di BigCommerce. I dati infati indicano un miglioramento delle prestazioni dell’azienda dopo una serie di interventi correttivi. L’obiettivo è raggiungere la profittabilità entro la fine dell’anno. I ricavi sono cresciuti del 27% nel 2022, superando significativamente la media globale dell’e-commerce e molte altre aziende del settore.

La focalizzazione su contenimento delle spese e l’acquisizione di Feedonomics, una piattaforma per il traffico da marketplace di terze parti, rappresentano importanti mosse strategiche. Inoltre, BigCommerce ha cambiato direzione, ora rivolta verso il segmento premium del mercato, con clienti come La Perla e Procter&Gamble. L’Europa, grazie alla direzione di Irene Rossetto, è diventata uno dei mercati chiave per l’azienda.

I Vantaggi del modello modulare

Modularità: Pilastro del successo di BigCommere

Per competere con giganti come Salesforce, Shopify e Adobe, BigCommerce ha adottato un approccio basato sulla modularità andando incontro alle mutevoli esigenze dei consumatori. Il CEO Bellm sottolinea che la piattaforma di BigCommerce è stata scomposta in microservizi attraverso API (Application Programming Interface), consentendo agli utenti di costruire una soluzione su misura, personalizzando l’esperienza in base alle proprie esigenze a prezzi più accessibili.

Secondo TechCrunch, BigCommerce ha dimostrato che la modularità può essere una risposta efficace alle sfide del commercio online moderno. I moduli possono variare dall’integrazione con i social media alla gestione delle scorte, consentendo alle aziende di adattarsi rapidamente alle nuove tendenze del mercato.

La Nascita dell'Alleanza Mach

L’approccio modulare di BigCommerce ha portato alla formazione di un’innovativa alleanza con il nome di Mach Alliance. Questa alleanza riunisce aziende che condividono la stessa visione modulare per il futuro del commercio online. Secondo Forbes, l’obiettivo di questa collaborazione è creare sinergie tra le diverse soluzioni modulari, offrendo ai clienti un ecosistema integrato di strumenti che copre l’intero spettro delle esigenze di vendita online.

Realizza il tuo e-commerce con Big Commerce

Vantaggi per le aziende e i consumatori

Personalizzazione su Misura

Con il modello modulare, le aziende non sono più vincolate a pacchetti preconfezionati che potrebbero contenere funzionalità non necessarie. Ad esempio, un’azienda potrebbe selezionare moduli specifici per la gestione delle spedizioni e del magazzino, mentre potrebbe optare per una diversa soluzione di marketing. Questa personalizzazione su misura permette alle aziende di adattarsi alle proprie esigenze in evoluzione, riducendo i costi e ottimizzando le operazioni.

Agilità e Adattabilità

L’approccio modulare di BigCommerce consente alle aziende di rimanere agili e reattive di fronte ai cambiamenti del mercato. Con l’accesso a un’ampia gamma di moduli pronti all’uso, le aziende possono aggiungere nuove funzionalità o adattarsi a nuovi canali di vendita senza dover sviluppare da zero. Questa aspetto è e sarà sempre di più fondamentale in un mercato in continua evoluzione.

Quale futuro per l’e-commerce

Tendenze e prospettive

Secondo Bellm, il settore dell’e-commerce si sta dirigendo verso tre principali tendenze. La disintermediazione, ossia il diretto contatto tra i brand e i consumatori, sta guadagnando terreno, con l’e-commerce che offre ampie opportunità per il coinvolgimento dei clienti. L’omnicanalità, ovvero l’integrazione di canali diversi, permette agli acquirenti di iniziare un acquisto online e completarlo in negozio, creando un’esperienza fluida. Infine, l’intelligenza artificiale sta diventando un fattore cruciale, semplificando processi come la creazione di descrizioni prodotto.

Modularità come pilastro

In un panorama dell’e-commerce sempre più dinamico, il modello modulare di BigCommerce si presenta come una soluzione innovativa che offre agilità, personalizzazione e adattabilità. L’approccio composable commerce e l’alleanza Mach stanno delineando un futuro in cui le piattaforme digitali non sono più vincolate da soluzioni rigide, ma sono in grado di adattarsi alle esigenze mutevoli delle aziende e dei consumatori.

Mentre l’e-commerce continua a evolversi, il modello modulare di BigCommerce potrebbe rappresentare il pilastro su cui si costruirà il successo delle vendite online. La flessibilità offerta da questa filosofia può permettere alle aziende di affrontare le sfide future con maggiore sicurezza e innovazione.

Concludendo, il settore dell’e-commerce sta attraversando una fase di consolidamento, con le piattaforme più vecchie che si adattano alle nuove sfide o perdono terreno. BigCommerce sta dimostrando la sua resilienza, concentrando gli sforzi sulla flessibilità, l’innovazione e l’espansione nel mercato europeo. Mentre il futuro dell’e-commerce è influenzato da diverse tendenze, l’azienda sembra ben posizionata per affrontare le sfide che verranno.

Consulenza alle PMI

Sei interessato a seguire uno dei miei corsi di E-commerce?
Hai un progetto di e-commerce in partenza e hai bisogno di consulenza?
Hai già un sito e vorresti scoprire come sta andando?
Contattami! Specificando a cosa sei interessato






    Quanto fa 5 + 3